Analisi di mercato di Bitcoin e Crittovaluta – 26.10.2020

In una settimana in cui i mercati azionari hanno ristagnato, bitcoin ha invertito la tendenza, spingendo il livello di resistenza a 12.000 dollari, oltre a toccare e vedere una certa resistenza a 13.000 dollari. Gli Altcoin sono stati sostenuti dall’ascesa del bitcoin, con ETH, XRP, LTC e chainlink che hanno tutti mostrato traiettorie al rialzo.

Simon Peters, Analista, eToro condivide la sua opinione su BTC, Crypto Markets

Bitcoin esplode attraverso una barriera da 12.000 dollari

L’azione dei prezzi Bitcoin ha dominato l’attenzione nell’ultima settimana, raggiungendo rapidamente i massimi dell’anno fino ad oggi. Si è avvicinata e poi ha spaccato il tanto agognato marchio di 12.000 dollari con un così forte slancio, c’è ogni possibilità che il cripto-asset possa spingere fino a 14.000 dollari.

Se dovessimo assistere a un ritiro verso i 12.000 dollari, esorterei gli investitori a non preoccuparsi troppo. Potremmo finire in un periodo di consolidamento appena al di sopra di quel livello. Ho sottolineato molte volte in queste pagine che c’è ancora tempo nel 2020 per un’encierro bitcoin, e la mia opinione rimane la stessa (il quarto trimestre del 2020 sarà l’autunno degli allarmi, o cadranno? 13 luglio).

Allora, cosa ha scatenato la corsa al rialzo della scorsa settimana? Una serie di sviluppi positivi nello spazio criptato, in particolare PayPal ha annunciato che avrebbe permesso ai suoi utenti di pagare beni e servizi in beni criptati. Ciò introdurrebbe una massiccia base di utenti a cripto, con PayPal che vanta 346 milioni di conti attivi, tutti in grado di tenere e acquistare utilizzando bitcoin, bitcoin cash, ETH e litecoin una volta che il servizio sarà stato lanciato.

A questo sviluppo positivo si è aggiunta una discussione all’inizio della settimana sul Cross Border Payments Panel del FMI, in cui il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha ribadito che una CBDC statunitense continua ad essere sul radar, aprendo anche la porta alle aziende private per essere coinvolte nell’iniziativa.

Questi sviluppi sono ulteriormente sostenuti da dati statistici positivi. L’indice di sentiment degli investitori di Glassnode sta guadagnando, l’interesse aperto sui bitcoin futures è in aumento e le posizioni short si stanno srotolando. La combinazione di forti fondamentali e notizie positive per l’asset cripto sta fornendo il carburante necessario per il lancio del bitcoin.

Ecco cosa ha da dire David Derhy, analista di eToro

Guarda a $20.000 invece di tornare a $12.000

Come ha sottolineato Simon, la corsa in corso potrebbe semplicemente spingere fino a 14.000 dollari. Se così fosse, il livello successivo da un punto di vista tecnico e fondamentale sarebbe di 20.000 dollari. Con le elezioni americane che si terranno il mese prossimo, ci saranno ulteriori stimoli economici da parte del governo, anche se l’entità di tali stimoli è ancora in discussione. Sono dell’opinione che non vedremo un calo al di sotto dei 12.000 dollari per un po‘ di tempo ancora.

Con la ridotta volatilità a cui assistiamo, gli investitori istituzionali sono sempre più interessati ad acquistare bitcoin. Se a questo si aggiunge il fatto che anche le società quotate cercano di aggiungere il bitcoin ai loro bilanci, il trampolino di lancio dei prezzi del bitcoin continua ad essere molto positivo.

La paura degli stimoli potrebbe alimentare il fuoco per Bitcoin

Con il „se“ degli stimoli economici negli Stati Uniti fuori dai piedi, ciò che conta ora è il „quanto“ e il „dove“. Quanti soldi il governo degli Stati Uniti sta per pompare nell’economia? A quali aree si rivolgerà e questo rafforza il caso d’uso del bitcoin? Come ha detto David, la dimensione dipende da chi vince le elezioni, ma qualsiasi risultato porterà quasi certamente a degli stimoli. Se la Fed finanzierà questa operazione con l’aggiunta di tesori americani ai suoi bilanci, allora questo rafforzerà sicuramente l’argomento a favore del bitcoin come valuta alternativa. Entrambe le parti si sono anche accordate per un altro assegno di stimolo di 1.200 dollari per ogni cittadino, ma il resto andrà molto probabilmente a favore della conservazione dei posti di lavoro.

Se questo è il caso, allora potremmo anche vedere un aumento dell’inflazione, un altro aspetto importante della visione di Satoshi Nakamoto sulle economie moderne che lo ha spinto a creare il Bitcoin. Sarà anche interessante vedere come questo influisca sulla correlazione tra bitcoin e mercati azionari. Entrambe potrebbero raccogliere la notizia di un pacchetto di stimoli fiscali, ma il bitcoin potrebbe disaccoppiarsi dai mercati azionari sulla base dei propri fondamentali. Recentemente ha goduto della sua più lunga decorrelazione con l’S&P 500 nelle ultime due settimane.

Attualmente siamo in un mondo di movimenti di prezzo positivi, di stimoli fiscali, di grandi banche centrali che discutono di valute digitali e di una serie di altcoin che implementano con successo gli aggiornamenti logistici. È un momento entusiasmante per essere un investitore criptico.

Disclaimer: Questa è una comunicazione di marketing e non deve essere considerata come un consiglio di investimento, una raccomandazione personale o un’offerta o una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Questo materiale è stato preparato senza tenere conto di particolari obiettivi di investimento o situazione finanziaria e non è stato preparato in conformità con i requisiti legali e normativi per promuovere la ricerca indipendente.